Milano: Fatebenefratelli Oftalmico - cambiare il giorno di un controllo - ragade anale, attesa infinita



Il prossimo 3 dicembre, devo effettuare una visita di controllo Proctologica, nome complesso di una visita al sedere per le emorroidi e simili.

La visita di controllo mi e' stata prescritta da una gentilissima dottoressa che mi ha visitato a settembre al fatebenefratelli, in regime convenzionato.

La mia esigenza attuale e' di spostare la visita di controllo, magari anticipandola.

Mai richiesta fu piu' complessa. Lo so esagero, di burocrazia e di complessità ne esistono di maggiori a questo mondo. Tuttavia nel mio piccolo e limitatamante a questa esperienza, non posso che essere "divertito" dall'assurdo.

Ma poi sara' realmente cosi' assurdo? O e' cio' che qualsiasi italiano si aspetta dalla sanità pubblica?

Nel foglio di prenotazione in mio possesso, c'e' il numero del centralino regionale da chiamare in caso di disdetta o cambio di prenotazione.

1) chiamo l' 800.638.638. Mi risponde una gentile operatrice che un po' confusa afferma che quel genere di prenotazione non puo' essere gestita da loro, ma che dovrei contattare direttamente chi mi ha rilasciato la prenotazione. Loro potrebbero solo cancellarla. Naturalmente non mi fornisce nessun numero o aiuto concreto in merito.

2) Guardo il foglio del referto. A lato ci sono tutti i contatti telefonici del reparto di Chirurgia generale. Alla voce prenotazione, torna il numero telefonico del punto 1 (quindi inutile), mentre alla voce Ambulatori trovo due numeri telefonici.
a) al numero 0263632883, dopo numerosi tentativi a vuoto, risponde una voce che mi dice che e' il reparto neurologia, quindi non possono fare nulla.
b) il numero 0263632805 e' costantemente occupato.

3) Vado sul sito web dell'ospedale e trovo il numero di centralino, 02 63631. A questo numero, dopo la musichetta, risponde una voce di una donna non propriamente alfabetizzata, mi chiede che voglio, le dico della visita proctologica e all'istante mi risponde "aspetta qui" e mi collega ad un numero. Attendo e risponde una voce femminile dall'oltretomba, inespressiva e poco amichevole, che pero' mi dice che quello e' il reparto di colonscopia e non di proctologia, tuttavia dietro mia insistenza mi fornisce il numero corretto (0263632623).

4) faccio lo 0263632623. Non risponde mai nessuno. Libero, ma senza risposta.

5) Ho l'idea geniale, o cosi' pensavo. Vado sul sito di regione lombardia, nella pagina di accesso alle prenotazioni online: https://www.crs.regione.lombardia.it. Inserisco i dati e compare la mia prenotazione... tuttavia e' la prenotazione di settembre e non della visita di controllo. Dunque a quel codice corrisponde la visita principale. E pertanto non posso nemmeno sperare di cambiare la data.

6) Infine ho inviato una  mail al reparto: chirurgia@fbf.milano.it con la mia richiesta. Vedremo se otterro' risposta.

CONCLUSIONE PROVVISORIA
Devo andare di persona all'ospedale?
devo insistere nel comporre i numeri telefonici?
devo accenedere un cero a qualche santo? (escludo questa ipotesi finale, sono ateo e sbattezzato)

lo scopriremo vivendo (e soffrendo)

SVILUPPI 1
Alla mail mi hanno risposto circa dopo 2 settimane, anticipando la visita di controllo. Il giorno di tale visita ho trovato un'altra dottoressa dal tocco delicato (vi assicuro che saper inserire il dito e l'anoscopio nell'ano dolorante e' una grandissima cosa) che pero' mi e' parsa piuttosto insicura e sbrigativa. Mi ha prescritto l'intervento di asportazione della ragade ed eventuale anoplastica (un buco tutto nuovo?).

SVILUPPI 2
Avrei dovuto eseguire le procedure di prericovero a fine dicembre, tuttavia una telefonata ha fatto slittare il tutto a metà gennaio 2016. Fatto il prericovero mi hanno comunicato di attendere una telefonata, anzi ... LA TELEFONATA. Siamo al 29 marzo 2016 e nulla ho ricevuto. Ho provato a chiamare e dopo il solito giro di numeri e interni una voce apetamente infastidita, senza naturalmente chiedermi chi fossi, ha tagliato corto dicendomi "il dottore la chiamera' quando avra' tempo".

5 MESI
Tanto e' passato (per ora) dalla visita di controllo nella quale un medico ha riconosciuto la non guarigione del mio problema e la necessità dell'intervento. Il problema in se' non e' serio o grave, tuttavia, condiziona molto l'esistenza e nelle fasi acute di infiammazione impedisce il normale svolgersi di azioni banali e quotidiane, come deambulare, sedersi, dormire... lavorare?

ASPETTANDO GODOT
In effetti e' una telefonata che attendo...

NULLA
La chiamata non e' ancora arrivata. E siamo a MAGGIO 2016, ossia 4 MESI dopo il prericovero e ormai 7 MESI dalla prima visita.

COCLUSIONE 
La chiamata e' arrivata all'improvviso a dicembre 2016 (10 mesi dopo il prericovero e 13 mesi dopo la prima visita). "Il dottore ha avuto problemi di salute" questa e' stata la spiegazione ufficiale. Si, si, immagino. Ho declinato l'invito a farmi mettere le mani nel c... dato che nel frattempo, per fortuna, la ragade ha subito una regressione e il tutto e' gestibile.

Malasanità pubblica.

Commenti

Post popolari in questo blog

Parcheggi a breve sosta in Aeroporto di Malpensa

valigia rotta in aeroporto?

assistenza per condizionatori LG