Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2013

Gianni amelio sul set

Immagine
Questa mattina, verso le 9,00, ero a Milano, seduto su una panchina nei giardini di Porta Venezia, in attesa di una persona. Ho aspettato per un'ora. Nel frattempo un gruppo di persone hanno montato un set cinematografico a poca distanza da me ed piu' tardi e' sopraggiunto Gianni Amelio, il regista: un puffetto dalla lunga capigliatura biancastra. Tutto sommato un set snello e simpatico: strani individui in giro a scopare l'acqua delle pozzanchere, ad arricchire il verde dei prati con verde finto, a far spostare clochard dal loro giaciglio, a montare binari per il carrello, uno con un microfono lungo a registrare rumori d'ambiente. Il vecchietto Amelio (e' del 45, di poco piu' giovane di mio padre), pimpante e in continuo movimento. Secondo me erano scene minori del film che sta girando con Antonio Albanese: "l'intrepido". Cio' che piu' mi ha colpito è stato il comportamento di Amelio con le comparse: c'era un gruppetto di ragazzi…

mouth to mouth

Immagine
di Alison Murray
UK 2005

Non e' mai uscito in italia, manco in DVD. quindi? be', "in giro" si trova.
E' un film indipendente. Quindi i ditributori pensano che sia un film che non fa far soldi, quindi, bye bye... peccato! Non e' un capolavoro, premetto, tuttavia è riuscito a disturbarmi intellettualmente e, secondo me, parla di cose che ormai sembrano o inesistenti o non cool.

Una ragazzina un po' punk, pur sempre una ragazzina nell'animo, desiderosa di trovare la propria strada, anche se non e' integrata, anche se e' fuori dagli schemi, anche se proprio non riece a sognare di fare la brava mogliettina e mamma. Pero'... magari potrebbe diventarlo, magari potrebbe cambiare idea, se solo qualcuno, qualche cazzo di stronzo in questo mondo, le parlassee, le spiegasse, la facesse parlare, la coccolasse. E invece no, cosi' si fa abbindolare dal primo maschiaccio a torso nudo che passa per strada, sedicente co-leader di un gruppo nomade che gi…