Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2007

GREGG ARAKI

Immagine
I film di Gregg Araki mi accompagnano da anni. Il primo è stato THE DOOM GENERATION prima al cinema e poi in tv. La mia mente si apriva al mondo adolescenziale surreale fumettoso estremo di Los Angeles. Sole splendente, buio interiore, musica pervasiva, immagini sgargianti ma di una profonda tristezza. Alla cineteca di Lisbona ho visto THE LIVING END, un road movie gay. In inglese con i sottotitoli portoghesi, senza capire molto, circondato da uomini e in un locale molto carino ma piccolissimo e caldissimo. Poi è stata la volta di EXSTASY GENERATION, sempre con James Duval come protagonista e la sua aria trasognata un po' stupida, ingenua. In vespa al cinema ducale un pomeriggio d'estate per vedere in una sala semi-deserta SPLENDIDI AMORI, meno riuscito degli altri, meno partecipato di sicuro, meno coinvolgente, se non fosse che la storia di una donna innamorata contemporaneamente di due uomini non mi avesse colpito. Una lunga pausa. Infine non troppo tempo fa è stata la volt…

Maborosi

Immagine
"MABOROSHI NO HIKARI"
di Hirozaku Koreeda
Giappone 1995

Yumiko "sopravvive" al suicidio inaspetatto del marito, senza possibilità di comprensione. Con lei un bimbo di soli tre mesi. Passeranno le stagioni, il bimbo crescerà e la donna si ritrova risposata con un vedovo a molte ore di viaggio dalla metropoli di Osaka, sull'oceano, in un paese di poche anime. La vita trascorre normale, monotona, cadenzata dalle stagioni.

Yumiko fa tutto ciò che occorre fare: accudire alla casa e ai figli, amoreggiare col nuovo marito, integrarsi nel minuscolo villaggio. E' una donna composta, nessuna manifestazione esteriore del proprio dolore. Tuttavia il suo lutto non ha possibilità alcuna di essere compreso. Maborosi sono le luci che compaiono nel mare, che chiamano a se i pescatori, luccicanze di grande intensità.

Un giorno, affacciata sull'oceano, il nuovo marito la raggiunge e la trova in lacrime. Yumiko si chiede il perchè di quel suicidio... se lo chiede e intanto pi…